Categorie
Accadde

Riparare lo sciacquone: un tutorial.

idraulico

 

 

Adesso metto anch’io su YouTube un tutorial per aggiustare lo sciacquone del water, nel mio si vede una mano che compone il numero di un idraulico.

Mi ero messo d’impegno per aggiustarlo, spronato dalla fiducia dei famigliari: “Allerto la protezione civile” “Povero papà”.
Ma uno sciacquone è un meccanismo diabolico, la sua invenzione e progettazione risale a diversi secoli fa, per opera degli stessi costruttori delle macchine per la tortura, del Supplizio della Ruota, dell Disco di Norimberga, della Pera Rettale.
Successivamente. in anni più recenti, sono state introdotte delle tecnologie aliene, provenienti dall’Area 51. I materiali usati sono senzienti, si fanno smontare ma mutano forma subito dopo, infatti, mentre smontavo gli incredibili componenti, mi è sembrato di sentire distintamente una pernacchia in lingua Andromedana.
Per fortuna Behemot, il mio idraulico, era libero. Forse per il suo leggero strabismo, o perchè da piccolo è stato risucchiato da una astronave della Nube di Oort, sapevo che avrebbe risolto il problema, con un equo scambio di moneta terrestre. Behemot lo considero ormai un caro amico, collaboro da anni al sostentamento suo e dei suoi cari, inoltre egli è in possesso della Più Grande Ventosa Del Mondo, vista il giorno del Grande Intasamento del 2004, quando una tenera amichetta di mia figlia si produsse in uno sforzo ancora oggi studiato in campo medico.
Come per tutti gli idraulici, frasi come “Vengo verso le 11” vanno interpretate incrociando le Centurie di Nostradamus con la fisica quantistica. Al terzo SMS dalla moglie che lo stava aspettando apposta a casa: “NESSUNO ALL’ORIZZONTE” stavo per iniziare a preoccuparmi.
Invece Behemot, in ritardo come una rockstar dell’idraulica, è arrivato e l’ha riparato in neanche un quarto d’ora. “Pulito dal calcare e cambiato una guarnizione…” mi ha detto serafico con i suoi inquietanti occhietti mefistofelici a 360°. La fa facile lui, come se non avessi visto sul pavimento del bagno le tracce rimaste del pentacolo che ha disegnato… Non ci credete? E i 45 euro che si sono smaterializzati davanti ai miei occhi? Eh? Se non sono degli emissari del demonio gli idraulici…
Ovviamente la sua banconota da 5 di resto la porto in chiesa, ci accendo delle candele a San Maturino*, protettore degli idraulici, hai visto mai.
(*fonte: L’Almanacco dei Santi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.